L’ALTERNATIVA SOSTENIBILE

BLACK FRIDAY? GREEN WEEK!

In questi giorni non si parla altro che del Black Friday. Con sconti e presunte occasioni i venditori annunciano l’inizio della stagione natalizia il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento. L’obiettivo? Incentivare il consumo. Il weekend del Black Friday è tra quelli con il fatturato più alto dell’anno anche per noi – ma purtroppo è anche tra i più inquinanti. Più consumo equivale a più rifiuti, più emissioni di anidride carbonica, inutile spreco di risorse ecc. In poche parole: si tratta di un ulteriore danno inflitto al nostro pianeta già sofferente.

Il problema è che viene acquistato molto più del necessario. Ma abbiamo una buona notizia per te: puoi decidere tu stesso se vuoi partecipare allo stordimento generale del Black Friday o se vuoi fare una scelta più sostenibile e acquistare in modo consapevole. Ci sono infatti delle alternative migliori, ad esempio la nostra Martini Green Week che trasforma il “venerdì nero” in una “settimana verde” a sostegno della natura.

LA GREEN WEEK DI MARTINI SPORTSWEAR

UN ALBERO PER OGNI ORDINE

In qualità di azienda che opera nel settore dell'outdoor, abbiamo una responsabilità speciale nel proteggere ciò che amiamo: la natura, che ci dà così tanto. Ci impegnamo infatti ormai da anni nella tutela dell’ambiente, del paesaggio e della natura attorno alla nostra sede centrale di Annaberg. Per questo abbiamo ideato la Green Week, e per questo abbiamo bisogno di te e di tutta la nostra community!

Ecco di cosa si tratta: per ogni ordine che riceveremo tra il 18 e il 28 novembre 2022 verrà piantato un albero – con l’aiuto del corpo di guardia forestale nazionale (le Österreichischen Bundesforsten). 

In questo modo puoi finalmente restituire un favore alla natura. 

 

IL PROGETTO

CREIAMO INSIEME UN NUOVO PARADISO NATURALE

Per quanto sia fantastico andare a sciare, bisogna ammettere che una pista da sci implica un intervento notevole sull’ambiente. Grazie all’iniziativa della Green Week investiamo nella salvaguardia della natura e delle specie che vivono fuori dalla nostra porta, nella regione sciistica del Dachstein West. Qui la guardia forestale nazionale ha già trasformato il vecchio bacino per l’innevamento artificiale di Rußbach in una casa per anfibi.

E dato che il nostro motto è “Discover outdoor moments together” (godiamoci la vita all’aria aperta insieme), all’inizio del prossimo anno noi di Martini Sportswear ci metteremo al lavoro in questa area. Sotto la guida esperta della guardia forestale pianteremo attorno a questo lago gli alberi ricavati dalle vendite della Green Week e ci appenderemo casette per i pipistrelli. 

L’obiettivo di questo progetto è quello di migliorare l’habitat di insetti, uccelli, pipistrelli e di altri animali e di promuovere la biodiversità presso le piste sciistiche. E naturalmente anche quello di sviluppare una maggiore sensibilità dei membri del nostro team, perché l’ambiente che ci circonda ad Annaberg è unico e degno di salvaguardia.

 

OGNI ALBERO È ESSENZIALE PERCHÉ…

  • i suoi fiori sono di vitale importanza per le api

 

  • i suoi frutti offrono nutrimento alle più diverse specie di uccelli

 

  • contribuisce al ciclo del carbonio ed è decisivo per l’ambiente

 

  • molti altri animali selvatici e insetti vi costruiscono la propria tana

 

  • le casette per i pipistrelli offrono a questi animali un luogo dove dormire
 
AMIAMO IL PIANETA

E VIVIAMO LA SOSTENIBILITÀ

La sostenibilità è il grande tema dei nostri tempi, e vivere e lavorare in modo sostenibile è sicuramente una delle sfide più grandi per le aziende e per tutti noi.

Noi di Martini Sportswear prendiamo sul serio la nostra responsabilità e puntiamo su materie prime rinnovabili, sulle più moderne tecniche di produzione, su un’economia smart come anche sulla minimizzazione di rifiuti e sostanze tossiche. 

In pratica, ciò significa che il 95% della nostra merce viene fabbricata nell’Unione Europea. Creiamo prodotti particolarmente duraturi e preferiamo ripararli piuttosto che gettarli via. Inoltre prestiamo una particolare attenzione all’origine dei materiali usati. E sosteniamo progetti in tutela dell’ambiente, del paesaggio e della natura, come la Green Week. 

Perché il nostro futuro non è black, il nostro futuro è green.

Che ne dici? Ci stai?